Caricamento mappa ...

Palazzo Sassatelli poi Monsignani

Tipo di luogo: Edificio storico
Indirizzo: Via Emilia, 69, Imola

7 sassatelli 02.jpg

Il palazzo si impone con la sua grande mole nel primo tratto della via Emilia ovest, alle spalle del Duomo e con palazzo Della Bordella (collocato all’angolo con via dell’Inferno) costituiva un unico edificio.
Originariamente proprietà degli Alidosi (signori di Imola dalla metà del XIV secolo circa e fino al 1424) venne acquistato dai Sassatelli nel 1369, ingrandito ed ultimato poco dopo il 1522.
La severa facciata in laterizi nasconde un ampio cortile interno con porticato e loggia superiore con colonne di arenaria e decorazioni in cotto. Nel cortile interno, lungo due lati, si conserva un porticato a loggia con colonne in arenaria. Nei capitelli sono visibili gli emblemi del condottiero Giovanni Sassatelli, detto Cagnaccio, capo della fazione guelfa della città.
L’entrata principale sulla via Emilia conduce al cortile porticato, mentre l’entrata di servizio per le stalle era quella che attualmente dà sulla retrostante piazza del Duomo. Le ampie stanze interne, nonostante le trasformazioni, conservano ancora alcuni riquadri sovrapporta decorati nel 1784 da Alessandro Dalla Nave con scene di marina e paesaggi.
Fu probabilmente nei saloni al piano nobile che nel 1501 durante una festa data da Cesare Borgia, fu ucciso a tradimento il cavaliere Guidarello Guidarelli, il cui celebre monumento funebre si può ammirare a Ravenna presso l’Accademia di Belle Arti.

Il palazzo, di proprietà privata, è attualmente in restauro. Già utilizzabile per concerti la sala Mariele Ventre.